15 Dicembre_FRANCESCO DENDI “Di fronte al fronte”

di ANDREA CAPECCHI/ALESSANDRO MAGNI

con FRANCESCO DENDI (anche regista)

assistente alla regia TOMMASO CAROVANI

con il contributo Fondazione Conservatorio San Giovanni Battista di Pistoia in collaborazione con Amici di Groppoli, la Gualchiera di Montemurlo

Lo spettacolo teatrale “Di fronte al fronte” nasce dalla volontà di proporre nella forma comunicativa del monologo teatrale una delle tante, possibili “storie” dei soldati italiani sul fronte orientale durante il triennio 1915-18. Il protagonista, Oreste, è un comune cittadino appartenente a un ceto medio-basso, che, in maniera analoga a molti altri, decide di arruolarsi come volontario nell’esercito italiano durante la campagna di mobilitazione del maggio 1915. Animato dai grandi ideali sbandierati dalla propaganda nazionalista, ma spinto anche da motivazioni di altra natura, Oreste compie un’esperienza di vita, articolata in quattro momenti/scene, che si configura come un percorso di contatto con la realtà drammatica della guerra di trincea, di narrazione  tragicomica della vita al fronte, di rievocazione dal punto di vista del “singolo” individuo di quella “tragedia nazionale” che fu la sconfitta di Caporetto, e infine di presa di coscienza dell’inutilità e della violenza della guerra dopo il ritorno dal fronte. Con toni concitati e drammatici, ma anche con spunti ironici e satirici, il protagonista racconta la propria esperienza, mettendo in luce i temi più significativi e interessanti evidenziati dalla letteratura e dalla ricerca storica sulla Grande Guerra (errori strategici dei comandanti, impreparazione tattica dell’esercito, severità della disciplina, ruolo della propaganda, rilevanza della guerra di trincea come fattore di unificazione linguistica dell’Italia, brevi accenni storici alle conseguenze dell’armistizio e della vittoria italiana).  Nella recitazione artistica sono inserite tracce musicali evocative delle situazioni descritte e riferimenti ben precisi, compiuti in maniera esplicita o implicita, ai grandi autori della letteratura italiana contemporanea che hanno vissuto, pur in modo diverso, l’esperienza della Grande Guerra e ci hanno lasciato preziose testimonianze al riguardo (Ungaretti, D’Annunzio, Lussu, Gadda).

Inizio spettacolo ore 21.30 The Speakeasy 23 (Via San Niccolò 23 rosso, Firenze) / INGRESSO GRATUITO (prenotazione consigliata 0552346502)

15 Dicembre Francesco Dendi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...